Archivi categoria: Senza categoria

Biblioteca comunale “A. Palazzeschi” Dossier Statistiche 2021

I dossier statistiche annuali contengono informazioni e dati su prestiti, servizi e andamento della Biblioteca Palazzeschi.

Statistiche relative ai prestiti

Totale prestiti: 12.592di cui:

  • Prestiti locali: 9.766
  • Prestiti interbibliotecari attivi in provincia di Prato: 600
  • Prestiti interbibliotecari passivi in provincia di Prato: 1155
  • Prestiti interbibliotecari attivi LIR: 150
  • Prestiti interbibliotecari passivi LIR: 921

Totale prestiti anno 2021 per materiale: 12.592 di cui:

  • Libri 11.292
  • Multimediali (Audiolibri, dvd e cd) 1300

Incremento bibliografico e dotazione documentaria
Totale incremento bibliografico anno 2021:
1664 documenti di cui:

  • Acquisti: 1514
  • Doni: 150

Statistiche relative agli ingressi
Ingressi in biblioteca
Totale ingressi 2021: n. 5160
Ingressi suddivisi per mese:

  • n. 550 a Gennaio di cui n. 285 per Sala Studio
  • n. 200 a Febbraio di cui n. 174 per Sala Studio
  • n. 0 a Marzo (Biblioteca chiusa per COVID)
  • n. 200 ad Aprile di cui n. 176 per Sala Studio
  • n. 450 a Maggio – di cui n. 150 per Sala Studio
  • n. 620 a Giugno – di cui n. 232 per Sala Studio
  • n. 130 ad Agosto di cui n. 54 per Sala Studio (Chiusura di 3 settimane)
  • n. 450 a Settembre di cui n. 197 per Sala Studio
  • n. 850 a Ottobre di cui n. 307 per Sala Studio
  • n. 960 a Novembre di cui n. 300 per Sala Studio
  • n. 750 a Dicembre di cui n. 285 per Sala Studio

Considerazioni Finali

Il 2021 si conferma un anno stabile rispetto al 2020, con una leggera crescita nel numero dei prestiti e dell’affluenza. Gravano su questi risultati i mesi di chiusura parziale del servizio tra febbraio e marzo e il protrarsi dell’emergenza Covid-19.

Non calano i prestiti ma cala il numero degli utenti attivi, segnale che indica una forte fidelizzazione dell’utenza già iscritta, ma una progressiva perdita in termini di quantità di utenti che usufruiscono del servizio. Le cause sono evidenti e legate alle ripetute chiusure e incertezze dell’andamento epidemiologico: nonostante i servizi siano sempre rimasti attivi (tranne nei mesi tra febbraio e marzo, quando il personale della biblioteca era assente per Covid) e potenziati grazie a box esterni per il prestito e la restituzione, molte persone hanno perso l’abitudine di frequentare la biblioteca o si sono dotate di strumenti come e-reader per la lettura di e-book o di abbonamenti a piattaforme come Netflix o Prime per la visione di film. Sarebbe necessario quindi promuovere l’abitudine alla lettura, investendo su iniziative, corsi e percorsi scolastici, per arricchire le proposte della biblioteca e guadagnare nuove fasce di pubblico.

Rispetto al 2020 sono aumentati i prestiti interbibliotecari, soprattutto quelli attivi (cioè i libri richiesti da altre biblioteche) e in parte anche i prestiti passivi (quelli richiesti ad altre biblioteche), mentre c’è stato un leggero calo nel prestito locale (i volumi cioè presi in prestito direttamente in biblioteca dagli utenti). Anche questo è un segnale di continuità nell’utilizzo della biblioteca, ma in senso sempre più mirato: rimangono forti le richieste di specifici materiali, soprattutto da parte degli studenti di varie fasce di età (scuole medie, superiori e università), mentre è in lieve contrazione l’utilizzo della biblioteca per il tempo libero e le famiglie.

Il numero di nuove acquisizioni è cresciuto rispetto agli anni precedenti. Questo grazie al Decreto Franceschini per il sostegno delle biblioteche e delle piccole librerie, unito alla capacità dell’Amministrazione Comunale e della Regione Toscana di dare lo stesso contributo economico per mantenere la collezione aggiornata. Sono stati acquistati in tutto €

21.000 di libri e documenti multimediali, una cifra eccezionale rispetto agli anni precedenti. Queste entrate hanno permesso di rinnovare molti settori della biblioteca: la saggistica, attraverso l’acquisto mirato di manualistica universitaria e opere di interesse generale di argomenti vari (musica, sport, cinema, biografie, botanica, ambiente, benessere, storia, ecc…), e la narrativa per adulti, ragazzi e bambini.

In particolare la biblioteca concentra da anni gli sforzi per proporre una sezione bambini e ragazzi di qualità, attraverso l’acquisto dei migliori albi illustrati (4-6 anni) e delle più valide proposte di narrativa e saggistica per ragazzi di tutte le età (6-10, 11-14 e 15-20 anni) in commercio. E’ stata accresciuta anche la sezione dedicata alla fascia di età 0-3 anni, per stimolare la lettura fin dalla più tenera età e tutta la sezione dedicata alla fumettistica, con fumetti per ragazzi, manga e graphic novel.

Tutti i materiali, acquistati tra i mesi di novembre e dicembre, sono già stati catalogati e resi disponibili al prestito.

Una breve spiegazione va riportata per quanto riguarda la dotazione documentaria totale, che ha registrato anche nel 2021 un aumento di poche unità, visto quanto affermato in precedenza. Questo perché il prezzo dei libri in commercio, soprattutto delle opere specialistiche e universitarie, è in costante aumento ma anche perché nel 2021, come negli anni precedenti, è stato attuato un nuovo scarto di diverse centinaia di documenti logori e inopportuni.

Il dato va letto quindi in positivo, perché le collezioni non solo si presentano sempre aggiornate ma anche visibilmente più ordinate e chiare per utenti e bibliotecari. Una crescita più lenta, unita a scarti costanti, va quindi letta come dato qualitativo sul grado di aggiornamento delle collezioni. E’ stato inoltre drasticamente ridotto il numero di doni accettati: la biblioteca è diventata infatti sempre più selettiva nei confronti dei libri donati, data la mancanza di spazio tra gli scaffali.

Un altro dato da tenere in considerazione è l’utilizzo costante delle sale studio: nonostante una drastica diminuzione dei posti disponibili per rispettare il distanziamento imposto dalle norme anti-covid, le sale studio hanno continuato ad essere frequentate con costanza da parte degli studenti, in prevalenza universitari.

Gli ingressi e le presenze in biblioteca sono invece il riflesso del calo generale di pubblico, ma anche il risultato degli strumenti messi in campo dall’Amministrazione per contingentare la presenza di persone nelle sale: grazie al box di restituzione esterno, infatti, molti utenti non accedono più ai locali della biblioteca per le sole restituzioni. La presenza in biblioteca quindi è anch’essa di tipo qualititativo, di utenti cioè che entrano per accedere al prestito o per utilizzare le sale studio, riducendo quindi i rischi di assembramento e di contagio. Molte famiglie inoltre hanno ridotto la presenza in biblioteca in termini numerici e usufruiscono del prestito al momento del bisogno, non utilizzandola come luogo di incontro o di socialità. Grazie alla presenza di armadietti per il prestito esterno diversi prestiti e ritiri vengono effettuati a distanza, senza accedere direttamente alle sale.

Un’ultima considerazione è quella sugli indici del servizio, che possono essere comparati a quelli suggeriti dalla letteratura di settore, per quanto non ci sia ancora la possibilità di accedere ad uno studio vero e proprio legato all’emergenza Covid e alle conseguenze prodotte nelle biblioteche. In questa rilevazione sono stati inseriti anche i dati disponibili sulla distribuzione generale dei prestiti, con una suddivisione giornaliera, settimanale e mensile, per offrire uno strumento di valutazione più concreto sull’impatto della biblioteca e sulle sue potenzialità future.

il sindaco dice no ai botti di capodanno

Meno fuochi d’artificio per un Capodanno più sicuro. La giunta comunale sconsiglia fortemente l’esplosione di petardi e di fuochi d’artificio per la fine dell’anno soprattutto in un periodo così delicato. Tutti gli anni sono molte le persone ferite da questi ordigni, principalmente alle dita e agli occhi. “Medici e infermieri- commenta il Sindaco Prestanti- sono stati, e sono tutt’ora, sotto grande stress per via della pandemia, aumentare il numero di persone all’interno del pronto soccorso per colpa di questo tipo di incidenti sicuramente non è un bel ringraziamento per il loro vitale lavoro”.

L’esplosione di petardi non solo crea un rischio per l’incolumità delle persone, ma tutti gli anni spaventa e crea traumi sia negli animali domestici che nella fauna selvatica, che è un elemento fondamentale della salvaguardia del nostro territorio.

“Sono questi i motivi per cui vi consigliamo di evitare l’esplosione di botti e fuochi di ogni tipo, così da non mettere a rischio voi stessi e chi avete intorno, evitando oltretutto di intasare un sistema sanitario già sotto pressione per la pandemia e da tutti gli altri problemi di salute che non possono essere evitati” – conclude Prestanti.

Dal pnrr arrivano fondi per la sicurezza del ponte sull’arno

Il Comune di Carmignano centra di nuovo il bersaglio: per la seconda volta è riuscito a ottenere i fondi stanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), e questa volta con un progetto sulle opere di manutenzione straordinaria del trafficato ponte sull’Arno in via La Nave, località Camaioni, che collega Carmignano alla strada statale 67 Livornese. L’ammontare dei fondi concessi è pari a 330.000 euro.

“Quel ponte è un nodo cruciale per i pendolari e per la mobilità turistica del nostro territorio – precisa l’assessore ai Lavori Pubblici, Chiara Fratoni -. Garantirne la sicurezza è un dovere. Si tratta di una delle porte sull’area fiorentina e noi continueremo a investirci e curarla a dovere, tutelando però la bellezza e la qualità dell’aria delle nostre colline. Manutenerla sarà la priorità, ma non faremo mai niente che potrà trasformare il Ponte alla Nave nella succursale della Fi-Pi-Li“.

La manutenzione e il miglioramento delle vie di trasporto è da sempre un tema fondamentale per la Giunta Prestanti, in quanto una viabilità urbana funzionale è alla base del buon vivere. La sicurezza dei cittadini sulla strada è sempre ai primi posti nell’agenda comunale e per questo è stato fondamentale aggiudicarsi i fondi stanziati dal PNRR grazie a un progetto serio e importante oltreché necessario.

A testimonianza di quanto sia prioritaria la sicurezza della viabilità, Fratoni annuncia anche che giovedì 30 dicembre dalle 9 alle 16 il Ponte sarà chiuso per ultimare il ripristino della struttura danneggiata durante un incidente stradale.

FONDI PNRR A CARMIGNANO. SI INIZIA DALLA SCUOLA DI POGGIO ALLA MALVA

Il Comune di Carmignano si aggiudica i fondi stanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per l’adeguamento alle norme antisismiche per la scuola dell’infanzia di Poggio alla Malva.

La giunta comunale si è sempre impegnata nella messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio, cercando fondi che potessero rimpinguare le casse comunali e questa volta non poteva lasciarsi sfuggire i cospicui fondi stanziati nel PNRR. Così ha tentato in molte maniere di ideare progetti validi che potessero risultare meritevoli di ottenere fondi.

“Sono felice che fra i progetti presentati sia stato scelto intanto quello attinente la scuola di Poggio alla Malva – precisa il sindaco, Edoardo Prestanti -. Sperando che sia il primo di una lunga serie, sono soddisfatto di avere questi settantamila euro necessari per garantire agli alunni e personale scolastico nella scuola dell’infanzia di Via Naldi di poter lavorare in sicurezza”.

Jazz, torna ognissanti

Carmignano va a ritmo di Jazz! Il Comune di Carmignano e l’associazione Circolo delle Quinte organizzano la quarta edizione del Festival Ognissanti Suona il Jazz, l’iniziativa nata nel 2017 in cooperazione con il Comune di Poggio a Caiano. La serata si terrà a Villa il Granduca a Carmignano domenica 19 dicembre.

Il Rainbow Jazz Combo, formazione fiorentina diretta da Duccio Bertini ospiterà la grande cantante e pianista americana Dena DeRose, conosciuta e rinomata in tutto il mondo.

Dopo una terza edizione a distanza, si torna ad ascoltare la musica jazz dal vivo in una location esclusiva, sempre rispettando tutte le procedure di sicurezza e con obbligo di green pass.

La prenotazione è obbligatoria con qualsiasi informazione disponibile al numero 0558712468 e all’indirizzo info@carmignanodivino.prato.it. L’ingresso è a partire dalle ore 16 con l’inizio del concerto dalle 17.

Uniti dalle note: oggi il concerto della scuola di musica “L’ottava nota”

Oggi alle 17.45 andrà online in diretta streaming dalle sale della Villa Medicea “La Ferdinanda” di Artimino, il concerto della scuola di musica “L’ottava nota”. Venuti a conoscenza dell’estrema difficoltà in cui si trova la scuola di musica in questo periodo di pandemia, e data l’impossibilità di svolgere in presenza il consueto programma di iniziative culturali per allietare le festività natalizie, l’Assessorato alla Cultura ha ritenuto indispensabile ingaggiare i professori e gli allievi musicisti per non rinunciare alla tradizione, aiutando questa importante realtà, preziosa e professionale. Così, tutta la cittadinanza è invitata ad unirsi nell’ascolto della diretta streaming del concerto, nella prestigiosa sede della Villa Medicea, attraverso i propri computer o smartphone. Un ringraziamento particolare va ad Artimino SpA, che ha generosamente messo a disposizione i propri ambienti gratuitamente.

Dalle riprese effettuate durante il concerto, sarà realizzato anche un videoclip che verrà utilizzato, nei mesi a venire, come strumento promozionale per la scuola di musica, la quale ha bisogno di ritrovare un nuovo slancio per ripartire con il nuovo anno, avendo visto scendere da 330 a 180 i propri iscritti di quest’anno a causa del covid.

Di seguito il programma del concerto.
Sabato 19 dicembre 2020 ore 17.45
Villa Medicea “La Ferdinanda” di Artimino
in diretta streaming sulla pagina Fb del Comune di Carmignano
“Uniti dalle Note”
Concerto a sostegno della Scuola di musica L’Ottava Nota
Direttore: M° Alessandro Bernardi
 Con la partecipazione delle seguenti formazioni:

 “Iron Kid5” – musica e canzoni pop rock
Voce: Agnese Terrosi
Chitarre elettrica: Matteo Cieri – Elena Grassi
Basso: Tommaso Ciolini
Batteria: Niccolò Zeloni

 > Andrea Adami Project – “The Sky is Open”
Chitarra elettrica: Andrea Adami
Basso: Marco Polidori
Tastiera: Vincenzo Lo Monaco
Batteria: Simone Malinconi

 > Big Band degli allievi – brani della tradizione jazz, blues e soul
Voce: Elisa Emmanuello
Chitarra elettrica: Daniele Grassi
Sax: Marco Bindi, Vincenzo Soricillo e Mario Pimpinella
Basso: Alessandro Berti
Batteria: Elena Collina

 > Ottava Nota Big Band – le più belle canzoni di Mia Martini
Voci: Beatrice Di Salvio e Nicola Innocenti
Chitarre elettrica: Giulio Peretti e Diego Lopilato
Basso: Marco Cattarossi
Tastiera: Emanuele Proietti
Violino: Alessandro Bernardi
Batteria: Virgilio Lenzi

CLICCARE QUI PER VEDERE IL VIDEO DEL CONCERTO

Ripartono i corsi di AttivaMente: tante lezioni gratuite per tutti i gusti e tutte le età

Con il mese di novembre riparte la nuova stagione autunno/inverno di “AttivaMente. Spazio alla conoscenza!“, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Carmignano insieme al Gruppo Attivamente. In programma fino a febbraio tanti corsi, incontri e laboratori gratuiti adatti a tutti gli interessi e necessità, tenuti da chi per studio o lavoro, passione o storie personali, si è messo a disposizione dei cittadini.

Si tratta di mini corsi o incontri che abbracciano gli ambiti più disparati, dalle attività pratiche alle discipline più teoriche, nell’ottica di sollecitare interessi diversi e avvicinare quindi più persone possibili. E così accanto ai corsi già rodati da tempo, continuano ad aggiungersi nuove proposte, che contribuiscono a accrescere in maniera vitale la già variegata gamma delle offerte. Letteratura, storia e società, anniversari, hobby, salute e benessere, arte e lingue, sono solo alcuni dei corsi in programma per questi mesi autunnali e invernali. Tra le novità di quest’anno il ritorno del corso di taglio e cucito e il laboratorio di teatro danza.

“E’ con grande piacere che anche quest’anno offriamo quanto di meglio la spontaneità cittadina possa donare – ha spiegato l’assessore alla Cultura Stella Spinelli -. Attivamente è un percorso di educazione non formale rivolto a tutti e nel corso degli anni ha registrato sempre un grande successo di pubblico, con una crescita costante di partecipanti. E’ un collettore di talenti e di generosità, reso possibile grazie a tante persone che di anno in anno mettono gratuitamente a disposizione se stessi, condividendo con il prossimo dei beni preziosissimi, ossia le proprie conoscenze e competenze”.

Il primo appuntamento è per domani, mercoledì 7 novembre alle 21 nel salone consiliare del Comune di Carmignano con “Film ad Arte – I grandi artisti al cinema” a cura di Barbara Prosperi. Per l’occasione sarà proiettato il film “Il tormento e l’estasi”.

“Attivamente è giunto alla quinta edizione, con più cartelloni proposti ogni anno – ha aggiunto Sofia Toninelli, coordinatrice del Gruppo AttivaMente -. Siamo molto contenti, oltre che confermare tanti docenti e corsi, conferenze e laboratori, ci sono nuovi insegnanti che si sono affacciati cercandoci e proponendoci ulteriori iniziative. Attivamente vuole promuovere la crescita culturale diffusa, senza alibi di costi, tempi e gusti e così anche quest’anno proponiamo un ricco cartellone, un programma fresco legato alla contemporaneità e all’attualità. Un cartellone sempre diverso e vario, che abbraccia i più svariati ambiti, dalla letteratura alle attività manuali, poi ci sono le uscite che piacciono sempre tanto ai nostri fruitori. La volontà è quella di far uscire le persone da casa e, come dice il nome stesso della rassegna, far attivare la mente e dare spazio alla conoscenza”.

I corsi sono tenuti da docenti universitari, esperti, insegnanti madrelingua, ma anche semplici cittadini che intendono regalare al prossimo le proprie competenze e professionalità. Le lezioni si terranno alla Biblioteca Comunale di Seano, Circolo ANSPI Seano, Circolo Arci 11 Giugno Carmignano, Circolo ARCI Poggio alla Malva, Museo del Vino di Carmignano, Sala Consiliare Comune di Carmignano e Spazio Giovani di Comeana.

La partecipazione è gratuita ma per motivi organizzativi per ogni corso è gradita l’iscrizione. Per informazioni è possibile contattare lo Spazio Giovani di Comeana (055 8716213 spaziogiovani@comune.carmignano.po.it) oppure l’Ufficio Cultura del Comune di Carmignano (055 8750250 – 252 – 231 cultura@comune.carmignano.po.it).

Di seguito il programma completo dei corsi.

Hobbistica

Modellare forma e colore con l’acqua. Corso di acquerello a cura di Chiara Giorgi. Le lezioni si terranno allo Spazio Giovani di Comeana venerdì 9 e 23 novembre e venerdì 7 dicembre dalle 17 alle 19.

Natale fatto a mano. Laboratorio di ricamo creativo natalizio con Fiorella Ciambellotti. Museo del vino Carmignano; martedì 20 e 27 novembre dalle ore 21.

I colori della vita. Corso di pittura – La tempera, a cura di Daniela Orlandi. Circolo Anspi S.Pietro Seano, tutti i mercoledì alle 21. Le lezioni si terranno dal 14 novembre al 12 dicembre e dal 16 gennaio al 27 febbraio.

Sferruzzando al Circolo. Esperienze di maglia condivise con Roberta Nausanti. Circolo Anspi S.Pietro Seano tutti i mercoledì dalle 17.30 alle 19. Il corso si terrà dal 14 novembre al 12 dicembre e dal 16 gennaio al 27 febbraio

Taglia e cuci. Corso di cucito per principianti a cura di Graziella Bellizzomi. Saletta incontri della Biblioteca Aldo Palazzeschi di Seano. Sabato dalle 15.30 alle 17. Le lezioni si terranno il 12, 19, 26 gennaio e il 2, 9, 16 e 23 febbraio.

Lingue

Turning Point. Conversazione in lingua inglese a cura di Antonio Polimeni. Saletta incontri Biblioteca Seano; giovedì dalle 19.30 alle 21. Le lezioni prenderanno il via il 15 novembre e andranno avanti fino al 13 dicembre, per poi ricominciare dopo le festività natalizie, dal 17 gennaio al 28 febbraio.

En français? Pourquoi pas… Conversazione in lingua francese con Christiane Chapelier. Circolo Arci 11 Giugno Carmignano; mercoledì alle 21. Dal 14 novembre al 12 dicembre e dal 16 gennaio al 27 febbraio.

Open door. Conversazioni in lingua inglese a cura di Luigi Petrucci. Saletta incontri Biblioteca Seano. Lunedì ore 21; dal 12 novembre al 10 dicembre e dal 16 gennaio al 25 febbraio.

Salute e Benessere

Rinascimente. Laboratorio di teatro danza tenuto da Francesca Stampone. Cinque lezioni il lunedì dalle 17 alle 19 allo Spazio Giovani di Comeana. Appuntamento il 14, 21 e 28 gennaio e il 4 e 11 febbraio.

Psicologia

Stima di sé. Lo sguardo con cui mi guardo di Maurizio Federici. Saletta incontri Biblioteca Seano venerdì 18 e 25 gennaio e 1 febbraio a partire dalle ore 21.

Letteratura

Di libro in libro. Incontri letterari a cura del gruppo di lettura. Saletta incontri Biblioteca Seano; giovedì a partire dalle 21. Appuntamento il 15 novembre, 20 dicembre, 17 gennaio e 21 febbraio.

Primo Levi. Fra scrittura di memoria e invenzione letteraria con Alessandro Attucci. Saletta incontri Biblioteca Seano giovedì 7, 14, 21 e 28 febbraio alle ore 21.

Arte

Film ad Arte. I grandi artisti al cinema con Barbara Prosperi. Sala consiliare Comune di Carmignano, mercoledì a partire dalle ore 21. Il 7 novembre Il tormento e l’estasi (Michelangelo); il 14 novembre Pontormo. Un amore eretico. Il 21 novembre Artemisia. Passione estrema (Artemisia Gentileschi).

Rodolfo Siviero. La vita e il recupero delle opere d’arte rubate dai nazisti di Elena Petrioli. Venerdì 8 febbraio alle 21 incontro in Sala consiliare del Comune di Carmignano; domenica 10 febbraio uscita.

Firenze anni ’50. La ricostruzione del centro tra i difensori della tradizione e gli aspiranti alla modernità con Elena Petrioli. Venerdì 15 febbraio alle 21 incontro in Sala consiliare a Carmignano; sabato 16 febbraio uscita.

Storia e Società

Il centro religioso di Firenze. Parte terza e quarta con Giancarlo Pistolesi del Gruppo Archeologico Carmignanese. Sala consiliare Carmignano martedì 10 e 27 novembre alle 21.

1918 La pace provvisoria. Le conseguenze militari e geopolitiche. Lunedì 19 novembre alle 21 al Museo del vino Carmignano.

Conoscere la Cina. La cerimonia del tè con Doriano Cirri. Appuntamento venerdì 9 novembre alle 21 al Circolo Arci di Poggio alla Malva e venerdì 23 novembre sempre alle 21 alla Casa del Popolo di Seano.

La cioccolata del Granduca. La squisita scoperta di Francesco Carletti. Sabato 1 dicembre alle 16 in sala consiliare Carmignano

Anniversari

50 anni dal ’68. Proiezioni di film il martedì alle 21 in sala consiliare. Silvano Gelli, Franco Freda, Cosimo Regina, Orfeo Buzzegoli.

15 gennaio: Fragole e sangue

22 gennaio: La calda notte dell’ispettore Tibbs

29 gennaio: Il laureato

5 febbraio: La classe operaia va in vacanza

12 febbraio: Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Torrente Elzana, al via i lavori di manutenzione e bonifica del corso d’acqua

Riprendono i lavori di manutenzione e bonifica del Torrente Elzana a Carmignano. Dopo gli interventi di taglio selettivo e diradamento eseguiti nei mesi scorsi, e in seguito ai recenti sopralluoghi effettuati a monte e a valle di via Vittorio Veneto dal Comune di Carmignano e dalla Regione Toscana Ufficio del Genio Civile Valdarno Centrale, il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno sta portando avanti in questi giorni una serie di interventi di manutenzione. Operazioni che rientrano nell’ambito dell’accordo quadro per la manutenzione ordinaria di tipo incidentale e che consistono in particolare in interventi di natura forestale per la rimozione delle alberature presenti all’interno della sezione idraulica ed interferenti con il deflusso delle acque, così come da richiesta regionale.

I lavori, che sono iniziati nei giorni scorsi e che sono ora in fase di ultimazione, consistono nello specifico nel taglio selettivo solo delle piante non compatibili, per posizione o per caratteristiche di conservazione, con la sicurezza idraulica. Le piante interessante sono principalmente specie di pioppo, ontano e acero campestre per il tratto compreso tra il ponte romano a monte di Via Vittorio Veneto e la confluenza nel Torrente Ombrone.

“Tra manutenzione straordinaria e ordinaria, i corsi d’acqua del nostro Comune sono costantemente all’attenzione dell’amministrazione. La sicurezza idraulica non può essere trascurata, la nostra priorità è la cura e il recupero del territorio, il principale bene comune – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Federico Migaldi -. A lavori ultimati organizzeremo una passeggiata sull’Elzana, alla quale tutti i cittadini sono invitati, per apprezzare questo bellissimo tratto delle Vie dell’Acqua. Una moderna infrastruttura che tiene assieme salvaguardia del territorio dal rischio idrogeologico, fruibilità e promozione del paesaggio naturale e turistico”.

“Il Consorzio, insieme alla Regione e in stretta sinergia con il Comune è di nuovo all’opera anche a Carmignano perché la sicurezza dell’Ombrone Pistoiese va ricercata sull’intero bacino idrografico a partire dagli affluenti e dai versanti di collina e montagna – commenta il Presidente del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno Marco Bottino -. Finito anche questo lavoro forestale continueremo insieme a ricercare soluzioni e risorse per affrontare e risolvere altre piccole criticità localizzate come la rimozione di depositi sovrabbondanti, il rafforzamento delle sponde, etc. perché crediamo moltissimo nella prevenzione e giorno dopo giorno realizziamo davvero quella manutenzione costante e quotidiana fondamentale per la sicurezza idrogeologica”.