Archivi categoria: Agenda digitale

In arrivo 12 access point per la connessione wi-fi pubblica

Sono stati fatti i sopralluoghi per stabilire dove verranno installati dodici access point outdoor: antenne wi-fi che permetteranno ai cittadini di connettersi gratuitamente in alcuni dei principali luoghi di ritrovo e piazze del territorio comunale. Il progetto della Rete federata nazionale “Italia WiFi” prevede che l’accesso a tale rete sarà reso compatibile con le credenziali del circuito “Provincia WiFi”, già dispiegato sul territorio.

I punti prescelti sono i seguenti.
Carmignano:
-Piazza Matteotti
-Area esterna al Circolo ARCI
-Spazio d’arte Moretti
Seano:
-Biblioteca comunale
-Piazza IV Novembre
-Centro incontri “Il Colle” (località Colle)
Bacchereto:
-Area esterna al Circolo ARCI
Poggio alla Malva:
-Area esterna al Circolo ARCI
Comeana:
-Area esterna al Circolo ARCI
-Piazza Cesare Battisti
-Piscina di Comeana
Artimino:
-Piazza San Carlo

“La connettività sul nostro territorio – dice l’assessore all’Informatica Tamara Cecconi – ha ancora bisogno di essere migliorata. Per questo prosegue da parte nostra la pressione su TIM affinché fornisca i dovuti servizi ai cittadini di tutte le frazioni. In parallelo però, procediamo per quanto in nostro potere per mettere in atto ogni progetto che vada in questa direzione. Crediamo fermamente che la connessione ad internet sia oggi un diritto imprescindibile: non possiamo intervenire direttamente sulle linee telefoniche, ma con questo progetto offriamo un’opportunità aggiuntiva di connessione nei luoghi pubblici più frequentati del nostro comune”.

Da oggi è online il nuovo sito web del Comune

Da oggi, 30 marzo 2021, è online il nuovo sito web istituzionale del Comune di Carmignano, che presenta numerosi aggiornamenti rispetto alla versione precedente. Il sito istituzionale del Comune venne messo online per la prima volta nel 2005, in collaborazione con Po-net – Rete Civica – Sistema del Comune di Prato. Nel 2009 ha subito un primo restyling e adesso è stato completamente rinnovato dall’Ufficio Cultura, in collaborazione con l’Ufficio Innovazione.

Nel sito, attualmente sono presenti circa 1000 pagine, raggruppate in sezioni per argomento, per permettere al cittadino di orientarsi al meglio nella ricerca delle informazioni utili. L’attuale rifacimento completo del sito ha previsto l’utilizzo di una nuova piattaforma realizzata dalla ditta IS-WEB, che garantisce strumenti adeguati alle nuove linee guida AGID (Agenzia per l’Italia Digitale), che è uno dei parametri fondamentali su cui devono basarsi i siti istituzionali, garantendo una struttura informativa snella, facilmente fruibile e con un linguaggio immediato. Anche tutti i contenuti riguardanti l’Amministrazione Trasparente sono appoggiati sul nuovo sito. Inoltre, la nuova piattaforma, essendo “responsive”, garantisce una fruizione più diretta e facilitata da smartphone e tablet.

L’aggiornamento costante del sito ha fatto sì che negli anni ci fosse sempre un buon riscontro in termini di utilizzo da parte degli utenti. Negli ultimi anni le statistiche indicano gli accessi al sito sempre attorno ai 110 mila utenti all’anno. Nel 2020 gli accessi hanno sfiorato i 193 mila utenti, di cui circa 77 mila nuovi utenti. Sebbene la maggioranza degli utenti siano locali, molti accessi avvengono anche da altre parti d’Italia e dall’estero: prevalentemente paesi dell’Unione Europea, Cina e Giappone.

Tra le pagine più visitate troviamo:

  • Albo pretorio
  • Amministrazione
  • Uffici e contatti
  • Refezione scolastica
  • Biblioteca
  • Anagrafe
  • Concorsi
  • Urbanistica e edilizia
  • Raccolta differenziata

“Il nuovo sito non è solo accattivante a livello di grafica – dice l’assessore alla Comunicazione Stella Spinelli – ma i suoi contenuti sono frutto di un serio lavoro di studio sui dati degli ultimi due anni di navigazione. È quindi un sito calato sulle abitudini ed esigenze dei cittadini”.

Innovazione e servizi demografici: ecco le novità

Sono state presentate in conferenza stampa le novità del settore 4 del Comune di Carmignano: Innovazione e Servizi demografici. I punti chiave sono l’informatizzazione dei processi dell’ente, la semplificazione dei servizi al cittadino e l’integrazione e diffusione delle piattaforme abilitanti definite nel piano triennale dell’informatica nella pubblica amministrazione. Le novità riguardano sia il settore innovazione, sia il settore dei servizi demografici.

INNOVAZIONE:

  • piattaforma appuntamenti Open Source
  • piattaforma “Segnala qui” con concetto di sistema di ticketing Open Source
  • Integrazione di SPID nella certificazione on line
  • Aggiornamento completo della strumentazione in dotazione agli uffici comunali
  • Nuova connettività e telefonia VOIP in tutti i plessi scolastici anticipando il Bando regionale dedicato
  • Acquisizione di 15 Access Point ottenuti da Regione Toscana da installare nelle scuole
  • Progetto polveri sottili per il controllo della salute dell’aria

SERVIZI DEMOGRAFICI:

  • Aboliti diritti di segreteria
  • Ribassati e uniformati i costi della carta d’identità elettronica
  • Abilitate le richieste di cambio di residenza via mail
  • Distribuzione CIE all’ingresso del palazzo comunale senza appuntamento
  • Distribuzione tessere elettorali con richiesta via email e rilascio all’ingresso senza appuntamento
  • Nuovo sistema di gestione dei registri di matrimonio completamente informatizzato progettato “in casa”

Una delle principali novità dell’ultimo anno ha riguardato l’introduzione degli appuntamenti prenotati online. Dal 30 aprile ad ora sono stati presi 4463 appuntamenti in comune, di cui 2276 per i soli servizi demografici. Un’altra importante novità è stata la piattaforma delle segnalazioni che i cittadini possono inviare all’ufficio lavori pubblici, alla polizia municipale e all’ENPA. Da settembre 2020 ad ora sono state inserite 291 segnalazioni.

L’innovazione dei servizi comunali non si ferma qui: nelle prossime settimane e nei prossimi mesi sono arrivo altri progetti:

  • Sportello Unico Edilizia con presentazione on line e integrazione con PAGOPA e SPID
  • Nuovo Portale dei pagamenti PAGOPA modello 1 e modello 3
  • Carmignano sarà presente su IO :Servizi di pagamento e notifiche
  • 12 nuovi Hot Spot del circuito federato WIFI ITALIA da dispiegare sul territorio
  • Nuovo orario di apertura pomeridiana dello sportello Anagrafe per permetttere l’erogazione dei servizi ai minori senza assenze scolastiche
  • Carmignano RAO pubblico (Registration Authority Officer) per il radicamento sul territoriodell’identità digitale SPID
  • Progetto Comune digitale : facilitatori forniranno supporto sul territorio nell’ambito del servizio civile digitale per costruire la cosiddetta cittadinanza digitale

“Abbiamo voluto iniziare dal servizio clou per ciò che riguarda il rapporto tra l’amministrazione e i cittadini: l’anagrafe, lo stato civile, i servizi demografici”, afferma il sindaco Edoardo Prestanti. “Per iniziare su questo settore un percorso d’innovazione, per rendere servizi più trasparenti e vicini ai cittadini. Prima c’erano lunghe attese: con gli appuntamenti non c’è più spreco di tempo per i cittadini. E tutte le innovazioni che stiamo mettendo in atto sono volte proprio ad offrire servizi più celeri ed efficienti”.

 “La nostra idea di innovazione e semplificazione per far diventare il nostro un comune “Smart” inizia da lontano, da quando è iniziato il nostro mandato”, dice Tamara Cecconi, assessore con delega ai servizi demografici e ad innovazione, agenda digitale e semplificazione. “Iniziamo dai servizi demografici questo cammino verso la semplificazione, con tante piccole cose che fanno la differenza. Fare una richiesta di residenza via email, ad esempio, è una grande semplificazione per il cittadino, così come gli appuntamenti: non devo prendere ferie al lavoro per passare mezza giornata in coda all’anagrafe, ma so che in quel giorno a quell’ora faccio tutto in venti minuti. Inoltre, finora abbiamo soddisfatto tutte le richieste di appuntamenti fuori orario per le situazioni di effettiva urgenza”.

Connettività internet a carmignano: via al sondaggio per tutti i cittadini

Internet: quanto e come siamo connessi a Carmignano? L’assessorato all’informatica ed il settore sviluppo e innovazione del Comune danno il via ad un sondaggio fra tutti i cittadini, volto a comprendere l’effettivo stato di connettività della banda sul territorio comunale. Il sondaggio, attivo da oggi al link sottostante, richiede di inserire la propria area di domicilio, la compagnia telefonica con la quale si è connessi ad internet e la tipologia di connessione utilizzata (ADSL, Fibra, Wireless). Infine, viene richiesto di specificare la qualità della connessione.

La connessione internet è ormai un bene di prima necessità, che tutti utilizziamo quotidianamente, anche per motivi lavorativi. In questo periodo molte persone lavorano da casa, grazie alla formula del lavoro agile, e gli studenti sono impegnati con la didattica a distanza. Le video lezioni, seguite tramite computer, smartphone o tablet, impiegano un livello elevato di banda, così come il telelavoro operato da molte persone. Per questi motivi, assicurarsi che internet funzioni correttamente è ancora più importante rispetto agli anni scorsi, affinché si possa garantire lo svolgimento ottimale di scuola e lavoro in via telematica.

L’obiettivo immediato del sondaggio riguarda l’istruzione di bambini e ragazzi. Tramite il questionario, le famiglie saranno in grado di fornire all’amministrazione comunale un riscontro immediato riguardante eventuali difficoltà di connessione. “Vogliamo garantire il diritto allo studio a tutti gli alunni delle nostre scuole”, spiega l’assessore alla pubblica istruzione e all’informatica Tamara Cecconi. “Laddove un ragazzo avesse difficoltà a connettersi da casa per seguire la didattica a distanza, potremmo intervenire per dargli supporto. Abbiamo già in mente qualche soluzione attuabile in determinati casi e siamo pronti ad attivarci, dove necessario, per offrire soluzioni alternative alle famiglie”.

Il sondaggio ha anche un obiettivo a lungo termine. Tutto il territorio sarà mappato, rendendo evidente la situazione reale della connettività, frazione per frazione, segnalata dai cittadini. Questa mappatura verrà sovrapposta a quella della connettività ufficialmente dichiarata dalle aziende operatrici. Nel caso di dati discordanti, il parallelismo dei dati consentirà di analizzare meglio la situazione delle zone interessate e di lavorare su questo fronte per il futuro.

CLICCA QUI PER ACCEDERE AL SONDAGGIO

Segnalazioni: arriva il portale online

È stata presentata questa mattina la nuova piattaforma per le segnalazioni, che da oggi sarà attiva sul sito web del Comune di Carmignano. Un portale tramite il quale ogni cittadino potrà inserire le proprie segnalazioni, indirizzandole direttamente alla polizia municipale, all’ufficio lavori pubblici oppure all’ENPA (Ente nazionale protezione animali), a seconda della tematica della segnalazione stessa.

APRI IL PORTALE SEGNALAZIONI

Il progetto, realizzato dall’ingegnere informatico del Comune, Francesco Azzurri, è opensource e quindi completamente gratuito e senza costi per le casse comunali. Inoltre, proprio perché realizzato internamente, può essere in qualsiasi momento modificato e migliorato per andare incontro ad esigenze future.

Nello specifico, la piattaforma si sviluppa su due binari: uno rivolto ai cittadini e l’altro alla segreteria dell’Istituto Comprensivo Pontormo.

L’interfaccia per i cittadini prevede la possibilità di scegliere il destinatario della segnalazione e di scrivere un testo ed allegare fotografie. Una volta spedita la segnalazione, l’ufficio competente la riceverà e potrà prenderla in carico o destinarla ad un altro ufficio, nel caso che il cittadino l’abbia erroneamente indirizzata al destinatario non competente in materia. Al cittadino arriverà un’email di conferma ricezione. I tre destinatari delle segnalazioni (polizia municipale, ufficio lavori pubblici ed ENPA), nel proprio portale di background, avranno sempre disponibili ed analizzabili le segnalazioni, anche dopo che la questione è già stata presa in carico o che il problema è stato risolto. Questa memoria storica permetterà di aprire doppie pratiche sulla stessa questione, ma soprattutto agevolerà l’ente nell’analizzare le problematiche di settore, dare risposte più rapide ed impostare in maniera più mirata gli interventi futuri.

La seconda interfaccia è invece un canale diretto tra la scuola e l’amministrazione comunale. La segreteria dell’istituto Pontormo può avviare ticket di segnalazione ed avviare un interscambio di dati con l’amministrazione comunale, di cui rimarrà salvato lo storico. Potrà essere selezionata la scuola per la quale si inserisce la segnalazione, oltre che la categoria: manutenzioni oppure assistenza informatica. Questo sistema servirà a rendere più chiaro e rapido sia lo scambio di informazioni sia l’intervento richiesto.

“Semplicità è la parola chiave i questo sistema”, spiega l’assessore all’informatica Tamara Cecconi. “Finora arrivavano segnalazioni via telefono, email, social network: spesso anche tramite diversi canali in contemporanea, oppure indirizzate a chi non è competente in materia. In questo modo invece agevoliamo sia i cittadini nell’inviare una segnalazione, sia chi la riceve per gestirla al meglio. Sicuramente ci vorrà del tempo perché tutti utilizzino questo servizio, ma come con il sistema di prenotazione online degli appuntamenti, gradualmente diventerà un’abitudine”.

“A fronte di una miriade di canali – aggiunge il sindaco Edoardo Prestanti – diamo uno strumento chiaro, univoco, trasparente e soprattutto facilmente utilizzabile. Ma oltre a risolvere i problemi nell’immediato, lo storico delle segnalazioni ci permette anche di pianificare meglio il futuro. Se ai lavori pubblici arrivano numerose segnalazioni tutte sulla stessa strada, probabilmente servirà pianificare un intervento più importante rispetto alla semplice toppa su una buca”.

“Riceviamo ogni giorno segnalazioni via telefono ed email – sottolinea l’agente della polizia municipale Emiliana Mainardi – e capita che arrivino più chiamate per lo stesso motivo. Questo sistema sicuramente ci agevolerà nella gestione delle segnalazioni”.

“Per noi – concludono Andrea Petrini e Lucia Casarin di ENPA – è un grande passo avanti nello snellire gli aspetti burocratici. In alcune situazioni potremo intervenire più rapidamente e ci sarà anche una più semplice interazione con l’amministrazione comunale.

Prendere un appuntamento in Comune da oggi è ancora più semplice

Basta lunghe code fuori dagli uffici. Prendere un appuntamento per esempio per fare la Carta d’Identità Elettronica, pagare un servizio, ritirare un atto o un certificato, chiedere informazioni o consulenze, da oggi è più semplice ed immediato. L’amministrazione comunale di Carmignano ha, infatti, sviluppato una nuova piattaforma chiara, veloce e intuitiva, per consentire agli utenti di prendere gli appuntamenti e sbrigare le pratiche di cui hanno bisogno, senza dover fare la fila. La piattaforma è consultabile alla pagina appuntamenti.comune.carmignano.po.it, può essere utilizzata sia da pc che smarphone (dispositivi Ios o Android) e non richiede alcuna registrazione.

Semplificazione. Questa è la parola d’ordine – dichiara l’assessore ai Servizi demografici e all’Informatica Tamara Cecconi -. Ed è proprio nell’ottica di semplificare le procedure e andare sempre più incontro alle esigenze dei cittadini, che abbiamo sviluppato questa nuova piattaforma. Un sistema semplice ed intuitivo, quanto mai essenziale in questo periodo di emergenza, durante il quale l’accesso agli Uffici comunali è consentito solo su appuntamento. Già da tempo avevamo avviato un processo di potenziamento dei servizi on line rivolti ai cittadini, l’emergenza ha indubbiamente accelerato questa riorganizzazione. Tra i vari progetti in campo, appunto, anche quello di realizzare questa nuova piattaforma per prendere appuntamenti, un sistema che garantisce non solo una maggior sicurezza, ma anche uno snellimento di code e attese e una maggior comodità per i cittadini, che potranno così conciliare meglio tempi di vita e di lavoro”.

Ecco come funziona la piattaforma. Per prendere un appuntamento basta collegarsi alla pagina appuntamenti.comune.carmignano.po.it, qui si aprirà un’interfaccia molto semplice e, in soli quattro passaggi, sarà possibile fare la prenotazione. Una volta aperta la piattaforma, l’utente potrà scegliere il Servizio di interesse e automaticamente il sistema indicherà l’ufficio competente del servizio e darà informazioni utili sul luogo dell’appuntamento (sportello, piano all’interno del Palazzo Comunale), sui documenti utili da presentare al momento dell’incontro (per esempio per rinnovare la CIE il sistema indica che è necessario portare la carta d’identità scaduta o la denuncia di smarrimento/furto, la tessera sanitaria, una fototessera, ecc) e sulla durata dell’appuntamento. Una volta individuato il servizio di interesse, si seleziona la data e l’ora dell’appuntamento (il sistema indicherà automaticamente i giorni e gli orari disponibili), si inseriscono le informazioni personali e si conferma. L’appuntamento è stato così registrato con successo: all’ufficio competente arriverà una notifica che indicherà la prenotazione e all’utente sarà automaticamente inviata una conferma con i dati personali, data e ora dell’incontro, e verranno indicate anche le modalità per eventualmente modificare o annullare l’appuntamento. Si informa che gli appuntamenti possono essere presi o modificati fino a tre ore prima dell’orario di inizio dell’appuntamento stesso.