Archivi tag: featured

solidarietà anziani

Il Comune di Carmignano non lascia nessuno da solo e prosegue con il progetto “Solidarietà Anziani“, nato nel 2002 e che dal 2014 è totalmente finanziato da stanziamenti Comunali. Il trasporto sociale e la consegna dei pasti caldi sono alla base di questo progetto e sono svolte dalle Misericordie di Seano e di Carmignano oltreché dalla Medicea di Comeana.

Che modifiche sono state apportate a questi servizi? Per quanto riguarda la consegna dei pasti caldi a domicilio il Comune comunica che non ci saranno modifiche dal servizio già esistente. Il servizio di trasporto invece potrà essere sfruttato solo da chi ha già compiuto i 70 anni di età, oppure da chi ha età inferiore ma è portatore di handicap o di invalidità di almeno il 74%. Oltre a questi requisiti è necessaria l’attestazione dell’ISE/ISEE. Il servizio è rivolto a chi dichiara di avere una composizione di nucleo familiare monoparentale o che ha una rete familiare che non può essere di sostegno. I cicli fisioterapeutici sono accettati non solo se il trasporto è verso strutture all’interno del Comune di Carmignano ma anche verso strutture nei territori di Campi Bisenzio, Prato e Poggio a Caiano, per un massimo di 10 sedute all’anno.

il sindaco dice no ai botti di capodanno

Meno fuochi d’artificio per un Capodanno più sicuro. La giunta comunale sconsiglia fortemente l’esplosione di petardi e di fuochi d’artificio per la fine dell’anno soprattutto in un periodo così delicato. Tutti gli anni sono molte le persone ferite da questi ordigni, principalmente alle dita e agli occhi. “Medici e infermieri- commenta il Sindaco Prestanti- sono stati, e sono tutt’ora, sotto grande stress per via della pandemia, aumentare il numero di persone all’interno del pronto soccorso per colpa di questo tipo di incidenti sicuramente non è un bel ringraziamento per il loro vitale lavoro”.

L’esplosione di petardi non solo crea un rischio per l’incolumità delle persone, ma tutti gli anni spaventa e crea traumi sia negli animali domestici che nella fauna selvatica, che è un elemento fondamentale della salvaguardia del nostro territorio.

“Sono questi i motivi per cui vi consigliamo di evitare l’esplosione di botti e fuochi di ogni tipo, così da non mettere a rischio voi stessi e chi avete intorno, evitando oltretutto di intasare un sistema sanitario già sotto pressione per la pandemia e da tutti gli altri problemi di salute che non possono essere evitati” – conclude Prestanti.

Seano, Nuovo incrocio sulla Baccheretana

Il Comune di Carmignano investe nel miglioramento della viabilità e nell’aumento della sicurezza.
Sono iniziati i lavori a Seano per il prolungamento del tratto di via Eugenio Montale fino all’intersezione con via Baccheretana. “Questo progetto – spiega il Sindaco Edoardo Prestanti – serve ad alleggerire il carico di via Baccheretana, che è l’arteria principale e più sfruttata di Seano, dando la possibilità a coloro che transitano in direzione Poggio a Caiano o Prato di collegarsi con la Statale, passando per via Montale”.

L’intervento creerà un nuovo incrocio grazie a cui ci si potrà immettere in via Montale da entrambe le carreggiate in totale sicurezza, grazie ad un’isola di traffico ben illuminata che servirà a regolamentare la manovra di svolta dei veicoli.
“Queste modifiche – aggiunge l’assessore ai Lavori Pubblici, Chiara Fratoni – saranno accompagnate dall’allargamento dei marciapiedi su ambo i lati, con importanti opere di manutenzione del marciapiede posto sul lato sud del tratto esistente di via Montale, su cui sarà installato anche un nuovo palo di illuminazione”.

Tutti i lavori saranno svolti nel maggior livello di sicurezza possibile sia per quanto riguarda la sicurezza, sia per quanto riguarda la salute, con tutti gli addetti ai lavori che dovranno per legge seguire anche le normative anti-covid.

Dal pnrr arrivano fondi per la sicurezza del ponte sull’arno

Il Comune di Carmignano centra di nuovo il bersaglio: per la seconda volta è riuscito a ottenere i fondi stanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), e questa volta con un progetto sulle opere di manutenzione straordinaria del trafficato ponte sull’Arno in via La Nave, località Camaioni, che collega Carmignano alla strada statale 67 Livornese. L’ammontare dei fondi concessi è pari a 330.000 euro.

“Quel ponte è un nodo cruciale per i pendolari e per la mobilità turistica del nostro territorio – precisa l’assessore ai Lavori Pubblici, Chiara Fratoni -. Garantirne la sicurezza è un dovere. Si tratta di una delle porte sull’area fiorentina e noi continueremo a investirci e curarla a dovere, tutelando però la bellezza e la qualità dell’aria delle nostre colline. Manutenerla sarà la priorità, ma non faremo mai niente che potrà trasformare il Ponte alla Nave nella succursale della Fi-Pi-Li“.

La manutenzione e il miglioramento delle vie di trasporto è da sempre un tema fondamentale per la Giunta Prestanti, in quanto una viabilità urbana funzionale è alla base del buon vivere. La sicurezza dei cittadini sulla strada è sempre ai primi posti nell’agenda comunale e per questo è stato fondamentale aggiudicarsi i fondi stanziati dal PNRR grazie a un progetto serio e importante oltreché necessario.

A testimonianza di quanto sia prioritaria la sicurezza della viabilità, Fratoni annuncia anche che giovedì 30 dicembre dalle 9 alle 16 il Ponte sarà chiuso per ultimare il ripristino della struttura danneggiata durante un incidente stradale.

Il Comune investe in sicurezza: “Nuove videocamere di sorveglianza sul territorio. Più controllo senza rinunciare alla privacy”

Il Comune di Carmignano continua a investire in sicurezza: in arrivo altre telecamere da smistare nei punti nevralgici del territorio, per controllare garantendo però la privacy. “Abbiamo constatato in questi mesi quanto sia importante avere videocam ben posizionate. Sono preziose alleate nella lotta all’illegalità, commenta il sindaco, Edoardo Prestanti.

È stata molto frequente negli ultimi tempi la richiesta da parte delle forze dell’ordine di consultare questa strumentazione in cui la giunta Prestanti crede da sempre. In molti fatti di cronaca avvenuti a Carmignano, infatti, poter visionare le ore registrate da queste sentinelle ha aiutato a ricostruire fatti sospetti e molto spesso a individuare i responsabili di atti criminosi e assicurarli così alla giustizia. “Il controllo è alla base della sicurezza. Serve da deterrente e dà una mano alla Giustizia – aggiunge il sindaco -. In questi mesi, grazie al lavoro della nostra Polizia Municipale che ha collaborato egregiamente con le altre forze di polizia, abbiamo contribuito a sgominare aree di spaccio di droga, di abbandono illegale di rifiuti, furti, ma addirittura, le videocamere hanno giocato un ruolo fondamentale nell’assicurare alla giustizia i responsabili dell’omicidio del nostro concittadino, Gianni Avvisato, freddato sulla porta di casa il 24 novembre scorso”.

E per i più scettici che ne fanno una questione di privacy arrivano le rassicurazioni: “Le immagini possono essere visionate soltanto dagli addetti ai lavori che sono oltretutto tenuti al segreto d’ufficio – precisa Prestanti -. Chi pensa che possano servire per spiare i movimenti dei carmignanesi si sbaglia. La privacy è questione serissima, un diritto da rispettare con rigore. Le telecamere sono infatti segnalate con cartelli visibili anche in orario notturno e servono solo per preservare la sicurezza urbana e l’incolumità pubblica, con lo scopo di accrescere la percezione di sicurezza da parte dei cittadini e degli utenti in genere, nonché la tutela del patrimonio comunale e di quello storico-artistico”.

Le nuove telecamere verranno dunque disseminate sul territorio e andranno ad aggiungersi alle trentacinque già esistenti e alle cinque fototrappole mobili che vengono spostate ad hoc in zone teatro di movimenti sospetti. I cittadini sono informati della presenza delle telecamere con appositi cartelli visibili anche in orario notturno.

Rocca aperta h24 con la nuova illuminazione

Ieri sera il sindaco Prestanti, affiancato dagli assessori Stella Spinelli, Tamara Cecconi e Federico Migaldi, ha tagliato il nastro alla nuova illuminazione interna della Rocca di Carmignano. Le nuovi luci permettono di camminare in sicurezza anche la sera lungo tutto il vialetto e verso l’interno del parco. Hanno presenziato al taglio del nastro, in rappresentanza di tutta la cittadinanza, i presidenti e referenti delle associazioni del territorio comunale, invitati appositamente per l’occasione. “Alle associazioni lancio un invito a vivere e far vivere la Rocca – ha detto il sindaco – che è il nostro parco più importante e simbolico e che adesso è fruibile da tutti in sicurezza. Un ringraziamento particolare va all’assessore Stefano Ceccarelli, che questa sera non può tagliare il nastro con noi ma che più di tutti ha lavorato affinché la Rocca fosse messa in sicurezza ed avesse questa splendida illuminazione serale”.

Da adesso fino al termine dell’estate, la Rocca sarà aperta h24. In autunno verrà aperta durante il giorno e resterà aperta la sera solo nei fine settimana. “Vogliamo che la Rocca sia un luogo vivo – aggiunge Prestanti – e in queste sere estive è senza dubbio il luogo più bello del territorio in cui venire a passeggiare cercando riparo dalla calura. Per evitare atti di vandalismo e far sì che anche di notte questo sia un luogo sicuro,  ci sono delle fototrappole all’interno del parco come deterrente per i malintenzionati”.

Un murale su “Infanzia e guerra” a Seano

Questa mattina è stato inaugurato il murale realizzato dall’artista Piero Mazzoni sul muro esterno della scuola primaria Quinto Martini di Seano, sul tema “Infanzia e guerra”. Il murale ha un’ampiezza di 4×5 metri e rappresenta un bambino, chino nel cratere di una bomba, con alle spalle un edificio martoriato dal conflitto. Sul muro, la scritta “No alla guerra” in inglese (No War) e le scritte “Pace” in arabo e in cinese. Tutto attorno, dei bigliettini di carta riportano i nomi di stati o zone del mondo in cui oggi i diritti dell’infanzia sono violati a causa delle guerre.

“L’idea per questo lavoro è nata nella primavera di quest’anno, sul tema dell’infanzia circondata dalle guerre in tutto il mondo”, spiega l’artista Piero Mazzoni. “La mia proposta rivolta all’assessorato alla cultura del Comune di Carmignano, per poterlo realizzare in uno spazio pubblico, è stata accolta e si è trasformata in un grande spazio nel luogo più simbolico: la scuola. Emerge chiaramente il tema dell’infanzia immersa nella guerra e i nomi che si leggono nei bigliettini sono solo alcuni dei paesi in cui oggi c’è un problema di sopravvivenza dell’infanzia a causa della guerra. Questo lavoro vuole attrarre l’attenzione della cittadinanza e della scuola stessa, perché dovrebbe aprire un dibattito sul tema delle guerre in atto e sulle ricadute che hanno anche nel nostro paese. Sarebbe bello in futuro poter cancellare i nomi dei vari paesi: significherebbe che le guerre sono finite e i diritti dei bambini ripristinati”.

“Abbiamo con piacere abbracciato questa idea – commenta l’assessora alla cultura Stella Spinelli – perché rispecchia la politica da noi messa in atto in questi anni. Oltre a commemorare i conflitti del passato che tutti conosciamo, è fondamentale porre l’attenzione sui conflitti in atto. Lo stretto legame fra le guerre e la negazione dei diritti dell’infanzia è un punto sul quale vogliamo porre l’attenzione e ci auguriamo che questo murale diventi un luogo vissuto dagli studenti della scuola, per accompagnare i ragazzi ad una presa di consapevolezza”.

“L’amministrazione pubblica non può limitarsi a costruire cose materiali – afferma il sindaco Edoardo Prestanti – ma deve anche costruire consapevolezza. Papa Francesco dice che ci troviamo in una sorta di terza guerra mondiale: se mettiamo insieme tutti questi bigliettini con i nomi dei paesi, ci rendiamo conto che sono in corso conflitti su tutti i continenti. Il bambino del murale, che sta nel cratere di una bomba, ci dice che i bambini sono le prime vittime delle guerre. Quest’opera ci fa interrogare sul perché delle guerre, su come il sistema economico mondiale che crea ingiustizie e ineguaglianze crea anche guerra, e ci dovrebbe spronare a combattere le ingiustizie a partire dal nostro territorio”.

Spettacolo di Moni Ovadia per i 5 martiri di Artimino

Sabato 7 agosto, alle 21.30 presso l’anfiteatro della Villa Medicea “La Ferdinanda” di Artimino, va in scena il recital di e con Moni Ovadia “Un amore eterno. Musica e poesia”, in ricordo delle cinque vittime civili del 6 agosto 1944.

Il 6 agosto 1944 furono uccisi Nella Nepi 40 anni, Vincenzo Del Conte 76 anni, Olinto Fontani 60 anni, Samuele Nepi 68 anni e Zelinda Nesti 44 anni, tutti e cinque abitanti nella piccola comunità di Artimino, tutti e cinque vittime civili che persero la vita per mano dei nazisti nel 1944. Nella sera di sabato 7 agosto verranno ricordati dalle Autorità locali con la deposizione di una corona di alloro, al cippo ad essi dedicato in via dei 5 Martiri ad Artimino, accompagnata dal gonfalone. A seguire, un evento organizzato dall’Assessorato alla Cultura con un ospite d’eccezione, Moni Ovadia, che porterà in scena un recital poetico con la partecipazione del pianista Vincenzo Pasquariello e della violoncellista Giovanna Famulari.

Con queste parole lo stesso Ovadia commenta lo spettacolo: “Il sentimento poetico e l’afflato musicale nel momento in cui si manifestano all’uomo sono uniti, sono fatti per intessere una relazione. Il componimento poetico ha una sua musicalità Interna che lo rende tale, la musica arte assoluta sa esprimersi in sé e per sé eppure desidera abbracciare l’arte della parola per generare il connubio poetico che da vita alla forma canzone, al melologo, alla romanza, alla beceuse, al lied e a molteplici altre forme di canto esplicito o sotteso. Il pianoforte che nella musica classica occidentale esprime la massima complessità e ricchezza nell’anima di un solo strumento apre un orizzonte sconfinato al corteggiamento di note e parole. Con il pianista Vincenzo Pasquariello e la violoncellista Giovanna Famulari sonderemo la relazione fra musica e versi, incrociando celebri composizioni musicali con versi di grandi poeti a partire dal paradigma di un poema del neoellenico Yiannis Ritsos che prende il titolo da una delle più celebri melodie per pianoforte di tutti i tempi, la sonata al chiaro di luna di Ludwig Van Beethoven per sondare rapsodicamente le risonanze e iridescenze di versi memorabili e note sublimi. A tratti daremo spazio a qualche brano liturgico della cantoralità ebraica”.

Di seguito il programma della Commemorazione

> ore 20.30 | ritrovo in piazza San Carlo ad Artimino
Commemorazione
con le autorità del Comune, l’Anpi di Carmignano, il Comitato 11 Giugno Poggio alla Malva che si muoveranno verso il cippo dei 5 martiri per la loro commemorazione e la deposizione della corona di alloro

> ore 21.30 | Anfiteatro della Villa medicea La Ferdinanda
“Un amore eterno. Musica e poesia”
Recital di e con MONI OVADIA
con la partecipazione di
Vincenzo Pasquariello, pianoforte
Giovanna Famulari, violoncellista

Ingresso gratuito
Prenotazione obbligatoria
Posti disponibili 80
Per prenotare: cultura@comune.carmignano.po.it
Indicare dati corretti e completi: cognomi e nomi + cellulare/i
Le prenotazioni si chiudono il 6 agosto alle ore 12.0
Obbligo di Greenpass

Iniziano il 2 agosto le proiezioni sotto le stelle nella cornice di silenzio e pace del Parco Museo “Quinto Martini” di Seano, luogo di incontri e socialità, grandissimo e perfetto per le limitazioni imposte dalla pandemia.

Basta con i piccoli schermi casalinghi o quelli piccolissimi del telefonino. Il cinema sul grande schermo va difeso e noi siamo qui con 8 proiezioni gratuite + una speciale serata dedicata ai “corti” che invitano, come dice lo slogan scelto per l’Estate carmignanese 2021, a liberare i sorrisi!
Parco Museo Quinto Martini | via Pistoiese – Seano
Tutte le proiezioni avranno inizio alle 21.15
Ingresso su prenotazione cultura@comune.carmignano.po.it fino ad esaurimento posti e con obbligo del rispetto della normativa anticovid
Gratuito
Info: cultura@comune.carmignano.po.it

Programma – Film famiglie/bambini

  • lunedì 2 agosto – Coco (2017)
    regia: Lee Unkrich, Adrian Molina
    con: Anthony Gonzalez, Gael Garcìa Bernal
    Miguel, un giovanissimo aspirante musicista, intraprende un viaggio verso la terra dei propri antenati per scoprire i misteri nascosti dietro i racconti e le tradizioni della famiglia.
     
  • lunedì 9 agosto – Guardiani della Galassia (2017)
    regia: James Gunn
    con: Chris Pratt, Zoe Saldana, Vin Diesel
    Un avventuriero spaziale, Brash Peter Quill, diventa preda di alcuni cacciatori di taglie dopo aver rubato una sfera ambita dal potente Ronan. Per sfuggire alla morte, l’uomo si allea con quattro improbabili compagni di avventura.
     
  • lunedì 16 agosto – Sherlock Gnomes (2018)
    regia: John Stevenson
    on: Johnny Depp, Emily Blunt
    Quando Gnomeo e Giulietta giungono a Londra. Qui si dedicano al loro nuovo giardino in vista della Primavera. Un furto, però, li costringe a chiamare il famoso investigatore Sherlock Gnomes e il suo aiutante Watson per risolvere il caso.
     
  • lunedì 23 agosto – Cattivissimo Me 3 (2017)
    regia: Pierre Coffin, Kyle Balda, Eric Guillon
    con: Max Giusti, Arisa, Paolo Ruffini
    Dopo essere stato licenziato dalla Lega Anti Cattivi per essersi lasciato sfuggire Balthazar Bratt, l’ultimo malvagio in grado di minacciare l’umanità, Gru si ritrova nel bel mezzo di una profonda crisi d’identità.

Programma – Film commedia

  • mercoledì 4 agosto – L’agenzia dei bugiardi (2019)
    regia: Volfango De Biasi
    con: Giampaolo Morelli, Massimo Ghini
    Il seducente Fred, l’esperto di tecnologia Diego e l’apprendista narcolettico Paolo sono i componenti di una diabolica e brillante agenzia che fornisce alibi ai propri clienti. Fred si innamora di Clio, ma il padre della ragazza è un cliente dell’agenzia, che nasconde alla moglie la relazione con il suo giovane amante.
     
  • mercoledì 11 agosto – Ti presento Sofia (2018)
    regia: Guido Chiesa
    con: Micaela Ramazzotti, Fabio De Luigi
    La vita di Gabriele ruota interamente attorno alla figlia Sofia. Divorziato da sette anni, non riesce a trovare una nuova compagna fino a quando non si innamora di Mara, una fotografa bella e simpatica che però detesta i bambini.
     
  • mercoledì 18 agosto – Tutti in piedi (2018)
    regia: Franck Dubosc
    con: F. Dubosc, Alexandra Lamy, G. Darmon
    Jocelyn è un bugiardo incorreggibile costantemente alla conquista di nuove donne. Per ottenere il favore della bella Julie, finge di essere costretto sulla sedia a rotelle. L’amore, però, gli gioca un brutto scherzo.
     
  • mercoledì 25 agosto – Alice e il Sindaco (2019)
    regia: Nicolas Pariser
    con: Fabrice Luchini, Anais Demoustier, Nora Hamzawi, Léonie Simaga
    Dopo trenta anni di carriera politica, il sindaco di Lione Paul Théraneau si trova improvvisamente a corto di idee. Ad aiutarlo a superare la sua crisi esistenziale arriva una giovane e brillante filosofa di nome Alice Heimann.

> Appuntamento speciale fuori programma:

  • Venerdì 20 agosto, ore 21.30
    “Corto al Parco”
    A cura della Scuola di Cinema Anna Magnani di Prato
  • “Margherita”
    Dedicato alla prima imprenditrice della storia: Margherita Bandini, moglie di Francesco Datini
    “Dylan tutto mio. Sempre”
    Un viaggio nei fragili equilibri della psiche dentro la gabbia del lockdown

Saranno presenti:

  • Massimo Smuraglia, regista
  • Gabriele Marco Cecchi, soggettista e sceneggiatore
  • Samuele Luca Cecchi, compositore delle musiche
  • Francesca Cellini e Caterina Brizzi, attrici protagoniste

Approvato il baratto amministrativo

È stata approvata la deliberazione di consiglio che ha istituito il “Baratto amministrativo” per il Comune di Carmignano, una prestazione di pubblica utilità che prevede criteri e condizioni per la riduzione o l’esenzione di tributi, a fronte di interventi per la riqualificazione del territorio da parte dei cittadini.

Il baratto amministrativo è applicabile esclusivamente alla tassa sui rifiuti (TARI), che potrà essere ridotta e/o esentata a favore del cittadino o dell’associazione che offra all’ente comunale una prestazione di pubblica utilità. Gli interventi possono riguardare la pulizia di aree verdi, piazze, strade e altri luoghi pubblici, oltre ad interventi di decoro urbano.

L’agevolazione è composta da pacchetti di attività da 8 ore, che corrispondono ad un valore simbolico di 80 euro. L’esenzione massima consentita è di 240 euro per ciascun cittadino o associazione ed è valido per il pagamento della quota TARI da versare nel periodo di riferimento (non per cartelle già emesse o debiti di anni pregressi). A poter accedere al progetto sono i cittadini residenti nel Comune che hanno una soglia massima ISEE non superiore a 8.500 euro).
Considerando che la prossima scadenza TARI sarà alla fine del 2021, durante l’autunno verrà pubblicato il bando relativo.

“Il Baratto Amministrativo è un aiuto reciproco amministrazione/cittadino”, dice l’assessore alle politiche sociali Federico Migaldi. “Uno strumento in più per affrontare un momento di difficoltà economica, contribuendo a mantenere in ordine il proprio Comune”.