Il sindaco Prestanti diventa membro del consiglio di Aiccre

Il sindaco Edoardo Prestanti è divenuto membro del consiglio nazionale di AICCRE, oltre ad essere fra i soci della federazione nazionale. Un ruolo importante, che consente di dare voce al territorio e, viceversa, di portare sul territorio con forza ancora maggiore valori condivisi a livello europeo. Fra questi, la lotta contro il cambiamento climatico e la realizzazione di città e comunità sempre più sostenibili, temi per i quali l’amministrazione di Carmignano si batte da tempo con un impegno concreto. A ciò si affianca l’impegno per la salute pubblica, l’istruzione, la parità di genere ed il lavoro dignitoso per tutti.

L’AICCRE (Associazione italiana per il consiglio dei comuni e delle regioni d’Europa), è un movimento politico e promozionale, oltre che culturale, che mantiene la sua forza e la sua coerenza grazie alla militanza in esso di tutti i livelli delle autonomie, dal Comune e dagli Enti intermedi alla Regione.

Gli obiettivi dell’associazione, come si legge sulla pagina ufficiale, sono:

  • promuovere e coordinare le iniziative dei Poteri regionali e locali per la costruzione dell’Unità politica europea in forma federale;
  • assicurare ai Poteri locali e Regionali, nei loro rapporti con le organizzazioni e le istituzioni europee, un “servizio europeo” di informazione degli amministratori eletti e di assistenza ad attività volte ad utilizzare i programmi, e i relativi progetti, previsti dall’Unione europea;
  • promuovere iniziative di reciproca conoscenza e di collaborazione, di scambi e gemellaggi, fra i Poteri locali e regionali dei diversi paesi d’Europa;
  • promuovere e favorire, in una prospettiva federalista, iniziative di pace, di collaborazione tra i popoli, di sviluppo e di impegno per debellare la fame e il sottosviluppo nel mondo;
  • rispettare e sostenere le legittime aspettative dei gruppi minoritari etnici e linguistici nel contesto ei un’Europa plurietnica e multiculturale.

“Vedo la mia presenza in AICCRE come un’opportunità per condividere a livello regionale, nazionale ed europeo le buone pratiche per l’edificazione di una comunità sana e positiva in cui vivere”, afferma Prestanti. “I valori dell’associazione sono in linea con quelli che in questi cinque anni ho portato avanti come sindaco, per la tutela del territorio e di chi lo vive. Penso di poter portare il mio contributo, grazie all’esperienza degli ultimi anni, ma soprattutto so che l’impegno in questo ruolo mi permetterà di avere spunti, idee ed esempi da seguire, grazie a chi in altre zone d’Europa sta lavorando con gli stessi nostri obiettivi”.

Sito web AICCRE Toscana: https://sites.google.com/a/crtoscana.it/aiccre-2/home?authuser=0
Sito web AICCRE nazionale: www.aiccre.it

In arrivo 12 access point per la connessione wi-fi pubblica

Sono stati fatti i sopralluoghi per stabilire dove verranno installati dodici access point outdoor: antenne wi-fi che permetteranno ai cittadini di connettersi gratuitamente in alcuni dei principali luoghi di ritrovo e piazze del territorio comunale. Il progetto della Rete federata nazionale “Italia WiFi” prevede che l’accesso a tale rete sarà reso compatibile con le credenziali del circuito “Provincia WiFi”, già dispiegato sul territorio.

I punti prescelti sono i seguenti.
Carmignano:
-Piazza Matteotti
-Area esterna al Circolo ARCI
-Spazio d’arte Moretti
Seano:
-Biblioteca comunale
-Piazza IV Novembre
-Centro incontri “Il Colle” (località Colle)
Bacchereto:
-Area esterna al Circolo ARCI
Poggio alla Malva:
-Area esterna al Circolo ARCI
Comeana:
-Area esterna al Circolo ARCI
-Piazza Cesare Battisti
-Piscina di Comeana
Artimino:
-Piazza San Carlo

“La connettività sul nostro territorio – dice l’assessore all’Informatica Tamara Cecconi – ha ancora bisogno di essere migliorata. Per questo prosegue da parte nostra la pressione su TIM affinché fornisca i dovuti servizi ai cittadini di tutte le frazioni. In parallelo però, procediamo per quanto in nostro potere per mettere in atto ogni progetto che vada in questa direzione. Crediamo fermamente che la connessione ad internet sia oggi un diritto imprescindibile: non possiamo intervenire direttamente sulle linee telefoniche, ma con questo progetto offriamo un’opportunità aggiuntiva di connessione nei luoghi pubblici più frequentati del nostro comune”.